Pianura, sgomberati edifici pericolanti occupati da extracomunitari

Le persone al loro interno vivevano in condizioni di assoluto degrado

Lo sgombero a Pianura (foto Strazzullo)

All'alba di oggi la polizia di Stato, a Pianura, he sgomberato un edificio occupato da extracomunitari in via Luigi Santamaria, nel centro storico del quartiere. Negli immobili, estremamente fatiscenti e pericolosi, c'erano numerose persone che vivevano in condizioni di assoluto degrado.

A renderlo noto è il consigliere municipale di Fratelli d’Italia Pasquale Strazzullo, il quale lo scorso maggio si fece promotore di un ordine del giorno sulla questione.

“Anni fa, insieme al consigliere regionale Pietro Diodato ed al consigliere comunale Andrea Santoro – dichiara Strazzullo – ci battemmo con esito positivo affinché venissero sgomberati e demoliti gli immobili di via dell’Avvenire per l’analoga situazione. Auspico lo stesso risultato per via Santamaria”. L'auspicio è di “un progetto di riqualificazione e ricostruzione del centro storico di Pianura, tra l’altro già previsto dal famigerato 'contratto di quartiere' che sembrerebbe ormai essere svanito del tutto”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Scontro frontale tra due auto: tre feriti finiscono in ospedale

  • Notizie SSC Napoli

    Il Napoli spreca e perde in casa con l'Atalanta. Ancelotti: “Potevamo fare di più”

  • Cronaca

    Maltempo, il vento forte provoca danni

  • Attualità

    Pasqua e pasquetta: boom di turisti sul Vesuvio e agli Scavi

I più letti della settimana

  • Caterina Balivo posta una foto sul lungomare: insulti ai napoletani

  • Successo per Made in Sud: prolungato per altre tre puntate

  • "Potrei assumere subito 25 persone, ma non le trovo": l'appello dell'imprenditore napoletano

  • Allerta Meteo, parchi chiusi a Napoli nel giorno di Pasquetta

  • Napoli-Arsenal, dove vedere la partita: non ci sarà diretta in chiaro

  • Tragico schianto, muore una giovane ragazza napoletana

Torna su
NapoliToday è in caricamento