Sgomberata l'area Gaslini a Poggioreale: denunciati 21 clochard

L'area di 10mila mq, in palese stato di abbandono, si presentava invasa da rifiuti di ogni genere

Sgombero Gaslini

Intervento della Polizia Municipale nell’area “Gaslini”, ubicata nel quartiere Poggioreale tra via Emanuele Granturco e la rampa di accesso alla ex strada statale del Centro Direzionale 162 dir e la traversa Caramanico, al fine di verificare le condizioni igienico-ambientali e lo stato della struttura occupata da cittadini senza fissa dimora.

Gli Agenti della Unità Operativa Polizia Tutela Ambientale, diretti dal capitano Del Gaudio Enrico e del Capitano Salomone Gabriele della Sezione di Polizia Giudiziaria Aliquota Polizia Municipale, a seguito di accertamenti, verifiche e controlli hanno sgomberato l’intera area “Gaslini” occupata abusivamente da 21 persone senza fissa dimora, tutte sprovviste di permesso di soggiorno, che vivevano in quel luogo in pessime condizioni igienico-sanitarie. L’area, costituita da circa 10mila mq, in palese stato di abbandono, si presentava invasa da rifiuti di diversa tipologia, tra cui molteplici cumuli di plastiche di autovetture, ingenti quantitativi di materiali provenienti da pneumatici fuori uso, scarti di lavorazione artigianale, elettrodomestici ingombranti e amianto. All’interno della struttura c'era anche un fabbricato, presumibilmente destinato a uso sportivo, mai utilizzato, anch’esso in stato di abbandono.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le persone che l’abitavano accedevano all’interno della struttura attraverso un foro praticato nel muro, dal quale avevano libero accesso per occupare gli spazi del fabbricato, sistemati con arredi di fortuna, giacigli e tendine. Alcuni locali erano stati chiusi con lucchetti e catena. Anche gli spazi interni del fabbricato sono risultati colmi di rifiuti, prevalentemente prodotti dagli stessi occupanti e costituiti di scarti alimentari, indumenti, stoviglie e piccole braci da campeggio. Inoltre si è constatato che non vi erano locali adibiti a servizi igienici. Le persone presenti sono state tutte accompagnate presso gli uffici investigativi della Polizia Municipale in via Alessandro Poerio, per gli adempimenti relativi alla identificazione e successive comunicazioni alle Autorità competenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Magistris: "Se i contagi fossero stati concentrati al Sud ci avrebbero murati vivi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Frecce tricolori a Napoli: le immagini spettacolari

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Forti temporali in arrivo, la Protezione Civile dirama l'allerta meteo

Torna su
NapoliToday è in caricamento