Vende pesce in spiaggia senza autorizzazioni: multato per quasi settemila euro

Un 53enne di Pozzuoli è stato fermato a Formia dalla locale Capitaneria di Porto: in un carretto 35 chili tra triglie, seppie, vongole, calamari e telline

(foto di repertorio)

Un 53enne di Pozzuoli è stato fermato e denunciato a Formia dalla locale capitaneria di Porto. L'uomo vendeva in un carretto triglie, alici, calamari, seppie, vongole e telline. In totale 35 chili di pesce stipati in cassette di polistirolo che l'uomo trasportava tra gli ombrelloni.

Come riportato da CronacaFlegrea, la vendita avveniva senza autorizzazioni: il mezzo non era igienicamente idoneo e non c'era tracciabilità del prodotto. Per questo l'uomo ha ricevuto due sanzioni, una di 5164 euro, l'altra di 1500 euro. Il pescato è stato sequestrato. 

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • "Si' propeto 'na céuza" vuol dire che...

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Rissa nel Vasto, "grida disumane". Un quarantenne finisce in ospedale

  • Tragedia in Kenya: napoletano muore durante il viaggio di nozze

  • Amichevole in famiglia in casa Juve, cori contro i napoletani: Sarri fa finta di nulla

  • Tragedia all'isola d'Elba: napoletano trovato morto nella casa in cui era in vacanza

  • Tony Colombo, attacco da Borrelli: "Senza casco e sul marciapiede, esempio di inciviltà"

Torna su
NapoliToday è in caricamento