Finti corsi di Operatore Socio Sanitario, sequestrati centinaia di titoli

Nel mirino dei Carabinieri dei Nas sono finite sei persone accusate di associazione a delinquere finalizzata a truffa e falso. Sequestrati centinaia di titoli ottenuti illegalmente

I Carabinieri del Gruppo Tutela della Salute di Napoli stanno eseguendo fin dalle prime ore del mattino un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Castrovillari, su richiesta della locale Procura delle Repubblica, nei confronti di sei persone appartenenti a un'associazione per delinquere finalizzata alla commissione dei reati di truffa e falso.

Stando alle indagini svolte dal Nas Carabinieri di Cosenza, sotto il costante coordinamento del Procuratore Capo della Repubblica di Castrovillari, Eugenio Facciolla, e del sostituto procuratore Antonino Iannotta, gli arrestati hanno organizzato numerosi finti corsi di Operatore Socio Sanitario e Operatore Socio Sanitario con formazione complementare.

È in corso anche il sequestro di centinaia di titoli di studio ottenuti illegalmente e il sequestro di un'ingente somma di denaro. Ulteriori particolari verranno forniti nel corso di una conferenza stampa indetta per le ore 10.00 odierne presso la Procura della Repubblica di Castrovillari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc allo stadio di Marano: 22enne trovata morta, 23enne in fin di vita

  • Ruba lo zaino ad un ragazzo mentre mangia un panino: arrestato

  • Sesso nel cimitero di Acerra: "Senza rispetto in un luogo di dolore"

  • Fedeli afragolesi senza parole: le nuvole formano l'immagine del volto di Gesù

  • Nela e la battaglia contro il cancro: "Quando arriva non ti lascia più. Ho pensato al suicidio"

  • Coronavirus, Benitez: "Mai visto niente di simile. Misuriamo la febbre due volte al giorno"

Torna su
NapoliToday è in caricamento