Maxi-sequestro in negozi cinesi: 700mila prodotti pericolosi

Accessori per il mare e oggetti per la casa non a norma venduti in due attività commerciali di Nola e San Paolo Belsito

Prodotti per il mare ma anche decorazioni e accessori per la casa. Tutti prodotti pericolosi e non conformi alla normativa comunitaria. È quello che hanno scoperto i finanzieri del gruppo di Nola che hanno sequestrato 707.889 prodotti in due diversi negozi gestiti da cittadini di nazionalità cinese a Nola e San Paolo Belsito.

I prodotti sequestrati 

I prodotti in vendita avevano prezzi particolarmente bassi proprio in ragione della loro non conformità alle regole di sicurezza. I due proprietari dei negozi sono stati segnalati all'autorità giudiziaria e alla Camera di commercio. Con loro sono cinque i responsabili di attività commerciali a Nola segnalati dall'inizio dell'anno così come i prodotti sequestrati sono otto milioni in tutto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Eruzione Campi Flegrei, simulata l'evacuazione anche a Napoli

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

  • La migliore pizza fritta del mondo è di Melito: per celebrare il titolo pizze gratis per tutti

Torna su
NapoliToday è in caricamento