Capodanno, arriva il primo sequestro di ordigni illegali

Due quintali di esplosivi erano nascosti nel sottoscala di 64enne, a Frattamaggiore. L'uomo è il padre di un affiliato ai Pezzella

Il Capodanno come di consueto arriva in anticipo in città: è di oggi il primo sequestro di fuochi artificiali abusivi. I carabinieri ne hanno sequestrato due quintali, nascosti nel sottoscala di un 64enne a Frattamaggiore.

Si tratta di 171 ordigni esplosivi illegali, realizzati artigianalmente, nonché di 50 kg di botti per i quali sarebbero necessarie particolari autorizzazioni

L'uomo che nascondeva gli ordigni è il padre di un affiliato al clan Pezzella, detto "Tonino 'o riccio". Per catalogare e portare via in sicurezza quanto sequestrato si è reso necessario l’intervento degli artificieri,

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, grave lutto per Luisa Amatucci: si è spenta la madre

  • Lutto per l'attore Alessandro Preziosi, è morto il padre Massimo

  • Ancelotti, lo splendido post della figlia Katia: "Napoli è una mamma. Vado via piangendo"

  • Ancelotti rompe il silenzio, il messaggio sui social dopo l'esonero

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Ibra e Torreira i principali obiettivi per gennaio?

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

Torna su
NapoliToday è in caricamento