Controlli dei Nas in un panificio: 200 kg di alimenti sequestrati

I prodotti, tra pane, prodotti da forno, carne, ortaggi, pesce e salumi, erano in depositi senza i requisiti minimi igienico sanitari. Inoltre la loro tracciabilità non era riportata

Immagine d'archivio

Controlli dei Nas di Napoli, a Pollena Trocchia, hanno portato al sequestro di un forno con tre depositi alimentari ad esso collegati. I locali erano stati triplicati abusivamente, e ospitavano farine e prodotti destinati alla vendita.

Duecento chili di alimenti – tra pane, prodotti da forno, carne, ortaggi, pesce e salumi – sono stati sequestrati perché senza la documentazione che ne accertasse la tracciabilità.

Ai depositi mancavano autorizzazioni e requisiti minimi igienico sanitari, mentre un locale ufficialmente adibito a deposito farine veniva usato per la produzione di prodotti da forno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per riaprire i depositi i titolari, pesantemente multati, dovranno mettersi in regola con l'amministrazione comunale e l'Asl competente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Lutto in Prefettura, muore 65enne nel giorno del suo compleanno

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • "E' morto un nonno amorevole e molto conosciuto": nuovo lutto a San Giorgio per Covid-19

Torna su
NapoliToday è in caricamento