Il patrimonio segreto dell'ex truffatore: scatta il sequestro da 2 milioni

Undici immobili tra cui nude proprietà, diversi conti correnti. Tutto intestato a cinque persone con redditi minimi: la scoperta delle forze dell'ordine

Ad un 52enne del quartiere di Secondigliano sono stati sequestrati beni per oltre 2 milioni di euro: tra essi, 11 immobili e diversi conti correnti.

Il sequestro preventivo è stato disposto in base al "Codice Antimafia". L'uomo tra il 1982 ed il 2014 si era reso responsabile di diversi reati, tra cui associazione finalizzata alla truffa, furto in abitazione e ricettazione.

Le indagini delle forze dell'ordine hanno fatto emergere l'effettivo patrimonio non dichiarato dall'uomo. Insieme al proprio nucleo familiare, agli occhi degli investigatori, l'uomo mostrava una evidente sproporzione tra il patrimonio personale e quanto derivato dal reddito.

Gli acquisti degli immobili in particolare – secondo gli inquirenti – sono stati effettuati con fondi di provenienza non chiara.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel dettagli, nei confronti del 52enne e del suo nucleo familiare (un totale di 5 persone), sono state sequestrate case e in alcuni casi la loro nuda proprietà, nonché locali e box a Secondigliano, oltre che diversi conti bancari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento