Afragola, sequestrati due milioni di euro ad un'azienda

Blitz dei finanzieri per una frode fiscale

I finanzieri del comando provinciale di Napoli hanno sequestrato beni e disponibilità finanziarie ad un’azienda di Afragola, che aveva posto in essere una complessa frode fiscale, al fine di non versare il dovuto nelle casse dell’erario. In particolare, nel corso di una verifica fiscale effettuata dalle Fiamme Gialle del gruppo di Afragola nei confronti di una azienda operante nel settore della lavorazione di metalli pesanti, veniva accertata la sussistenza di un complesso sistema di frode fiscale, basato sull’emissione ed utilizzo di fatture per operazioni inesistenti e sulla simulata cessione intracomunitaria di beni, finalizzato alla creazione di indebiti crediti d’imposta da portare in compensazione di debiti maturati verso l’erario.

Tale strategia permetteva alla società di vantare nei confronti del fisco un inesistente credito di iva per un importo superiore ad un milione di euro, strumentale all’abbattimento di precedenti debiti della medesima imposta.

I finanzieri hanno dato esecuzione ad un provvedimento di sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente di beni immobili, mobili, quote societarie e polizze assicurative per un importo pari a 2.381.309,52 euro. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Notizie SSC Napoli

      Sassuolo-Napoli 2-2: gli azzurri sciupano una grande occasione

    • Cronaca

      Lite tra giovanissimi nella zona dei Baretti: un ferito ed un arresto

    • Cronaca

      Strage familiare in Svizzera: morti tre napoletani

    • Incidenti stradali

      Portici, ragazzina investita da un'auto pirata

    I più letti della settimana

    • Tangenziale di Napoli, appalti truccati: 5 misure cautelari

    • Rubavano le auto parcheggiate nel centro commerciale: arrestati

    • Il dramma di Rosa: muore improvvisamente a 15 anni

    • Smantellato il clan Orlando: erano gli eredi di Polverino e Nuvoletta

    • "Ci sono tanti problemi, iniziamo a coprire le buche a Napoli"

    • Cade e batte la testa nel Santuario di Pompei: grave ultraottantenne

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento