Incassi per il clan Polverino: sequestro milionario ad un'azienda

Oltre un milione e mezzo di euro sottratti alle casse dell'azienda che commercializza carne all'ingrosso

La guardia di finanza ha effettuato un sequestro milionario ai danni di un'azienda ritenuta legata al clan Polverino. I militari del Nucleo di polizia economico-finanziaria hanno sequestrato la somma complessiva di 1.561.775 euro su ordine del Gip Giovanna Cervo del tribunale di Napoli e su richiesta della Direzione distrettuale antimafia. Il sequestro preventivo è avvenuto ai danni di un'azienda che commercializza carni all'ingrosso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'accusa

Secondo gli investigatori la società incassava nonostante fosse posta sotto amministrazione giudiziaria. Proprio i crediti accumulati durante questo periodo sono stati sottoposti a sequestri. Soldi che finivano nelle casse del clan Polverino e che venivano utilizzati per le attività illecite della cosca che opera tra Marano e le città limitrofe. In particolare con quei soldi venivano pagati gli “stipendi” alle famiglie dei detenuti perpetrando il controllo del territorio del clan sulla zona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Rione Sanità, muore per Covid-19 a soli 42 anni: tamponi ai familiari

Torna su
NapoliToday è in caricamento