Assenza di igiene e di sicurezza sul lavoro: sequestrato un opificio lager

All'interno dell'opificio di Casandrino, sono stati trovati 12 lavoratori (9 dei quali a "nero"). I carabinieri hanno comminato sanzioni penali per 343mila euro

Sequestro opificio

I carabinieri della stazione di Gumo Nevano, nel corso di un servizio per contrastare il lavoro nero e verificare il rispetto delle norme per la salute e per la sicurezza sui luoghi di lavoro hanno effettuato controlli in una ditta per la produzione e il confezionamento d’abbigliamento in via Padre Cherubino Caiazzo di Casandrino. 

Al termine dei controlli i militari hanno denunciato il titolare 32enne dell’attività, un cittadino del bangladesh residente a casandrino, ritenuto responsabile di plurime violazioni alle leggi a tutela dell’igiene e della sicurezza sui luoghi di lavoro.

All'interno dell'opificio sono stati trovati infatti 12 lavoratori (9 dei quali a “nero”). 

In virtù di ciò al titolare sono state comminate sanzioni penali per 343.705 euro e sanzioni amministrative per 41.550 euro, con la sottoposizione a sequestro di 24 macchine (tra cucitrici elettriche, taglia e cuci, taglia tessuto e piegatrici), 2 stiratrici a pressa, un compressore e 3 assi da stiro, oltre allo stesso locale.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Due affiliati non eseguono gli ordini del clan: li uccide un boss 16enne

    • Cronaca

      Camorra, infiltrazioni del clan Polverino negli appalti: cinque provvedimenti cautelari

    • Incidenti stradali

      Pozzuoli, scontro tra due automobili: un morto

    • Cronaca

      Lutto a Piano di Sorrento: il piccolo Luigi non ce l'ha fatta

    I più letti della settimana

    • Suicida la cantante neomelodica Lucia Caruso: aveva 35 anni

    • Addio "all'innovatore" della Regione Campania: Pierino Russo non c'è più

    • Partorisce un bimbo, in ospedale arrivano due papà: è corsa al Lotto

    • Professionista pestato da tre rapinatori: sui social la foto dopo le violenze

    • Ristorante degli orrori a Ischia, sequestrati 130 kg di cibo avariato

    • Il suicidio della cantante neomelodica: "Addio amica mia"

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento