Camorra: sequestrato arsenale da guerra al clan Lo Russo

Un grande numero di armi è stato ritrovato nell'abitazione di un affiliato del clan a Miano

Sequestro armi

In un appartamento risultato nella disponibilità di un 31enne di Miano, ritenuto affiliato al clan Lo Russo e ai domiciliari per una patologia cardiaca,  i carabinieri hanno trovato un vasto numero di armi. 

Sono state rinvenute 44 cartucce calibro 357 magnum, 12 cartucce calibro 9 e un passamontagna. In  particolare poi nelle cantine, dentro un'intercapedine del muro, trovati una pistola calibro 7.65 con matricola abrasa, completa di caricatore, un fucile da caccia calibro 12 con matricola abrasa e canna mozzata, 25 cartucce calibro 7,65, 15 cartucce calibro 12 a palla singola, 92 cartucce calibro 12, 303 cartucce calibro 9, 423 cartucce calibro 9 con ogiva in gomma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le armi sono state sequestrate e saranno inviate al Racis di Roma per gli accertamenti balistici di rito, per accertare se il loro impiego sia avvenuto o meno in agguati di camorra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

Torna su
NapoliToday è in caricamento