Scarichi illegali nelle fognature, albergo sequestrato a Ischia

La struttura ricettiva termale di Forio, inoltre, secondo gli inquirenti somministrava ai clienti fanghi trattati "in spregio alle più elementari regole di igiene e sanità"

Ischia

Violazione della normativa ambientale, falso in autorizzazioni amministrative, somministrazione di medicinali "guasti", occupazione abusiva del demanio marittimo. Sono i capi d'accusa per cui parte di albergo ischitano, in vico IV Fortino a Forio, è stata messa sotto sequestro.
Si tratta dell'area termale e parasanitaria della struttura ricettiva, cui sono stati posti i sigilli così come ad una costruzione adibita a chiosco.

Le indagini, portate avanti dalla Guardia Costiera sono partite dallo sversamento in mare di liquami nella rete Fognaria di Forio, scoperti poi all'interno del porto tra primavera ed estate del 2013. Nell'ambito dell'inchiesta sono state sequestrate già in precedenza 15 strutture alberghiere, che immettevano acqua termale ad alta temperatura nelle condutture pubbliche, senza autorizzazione.

La struttura sequestrata oggi, secondo gli inquirenti, non aveva alcuna documentazione attestante lo smaltimento dei rifiuti e non rispettava la normativa ambientale, sversando le acque reflue industriali nelle fogne. Privo inizialmente di autorizzazione, l'albergo si era successivamente fornito di un certificato poi revocato dopo cinque mesi dall'Ato2 Napoli Volturno perché “risultata illegittima, in quanto emessa sulla scorta di una falsa rappresentazione della situazione di fatto da parte della società che gestisce l'albergo”.

Le indagini hanno inoltre fatto emergere che i fanghi somministrati ai clienti venivano prelevati “in spregio alle più elementari regole di igiene e sanità”, e che - all'interno dell'area demaniale marittima antistante alla struttura alberghiera - era stato realizzato un chiosco abusivo.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Sono molti gli alberghi in campania e non solo ad esempio il porto di napoli,ecc

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Agguato in una tabaccheria: uccisi padre e figlio

  • Cronaca

    Omicidio ad Afragola: si segue la pista dell'agguato camorristico

  • Politica

    Musei, il Tar boccia le nomine dei direttori: futuro incerto per Mann e Capodimonte

  • Cronaca

    Futuro Remoto, esordio con pioggia e proteste

I più letti della settimana

  • Addio "all'innovatore" della Regione Campania: Pierino Russo non c'è più

  • Scuole, in Campania si torna sui banchi il 14 settembre

  • Ambulanza bloccata dalle auto parcheggiate: "Si muore per colpa degli incivili"

  • Omicidio ad Afragola: si segue la pista dell'agguato camorristico

  • Agguato in una tabaccheria: uccisi padre e figlio

  • Agguato ad Afragola, uomo ucciso nella sua auto

Torna su
NapoliToday è in caricamento