Irruzione nel panificio abusivo: la scoperta dei carabinieri

Il forno era già stato sottoposto a sequestro ma in due avevano violato i sigilli e ripreso le attività

Il panificio sequestrato

Servizio ad alto impatto dei carabinieri, ieri, a Casavatore e Casandrino. Il risultato è un arresto su ordine di carcerazione e la scoperta ed il sequestro di un forno per la panificazione abusiva

Ad essere tratto in arresto, su ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Roma, un 46enne di Casavatore già noto alle forze dell'ordine. Dovrà scontare ai domiciliari una pena residua di 2 anni, 3 mesi e 8 giorni per un furto aggravato.

Denunciati in stato di libertà un 43enne già noto alle forze dell'ordine ed un 28enne incensurato, entrambi di Casandrino: in via Don D’Angelo, a Casandrino, avevano rimosso i sigilli ad un forno sottoposto a sequestro e avevano ripreso attività di panificazione abusiva.

Il locale è stato risottoposto a sequestro, insieme ad 85 kg di farina ed a attrezzature varie.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Incidenti stradali

      Incidente mortale sulla Domitiana: cresce l'ipotesi di omicidio stradale

    • Cronaca

      Si lancia dal terzo piano: 34enne ricoverato al Loreto Mare

    • Cronaca

      Tenta di uccidere il padre a coltellate: 40enne arrestato

    • Cronaca

      Lite sulla Circumvesuviana, controllore aggredito: finisce in ospedale

    I più letti della settimana

    • Tragico incidente nel napoletano, coinvolta un'intera famiglia: un morto e tre feriti gravi

    • Scomparsa Luigi Celentano, finto avvistamento a Castellammare

    • Infarto in scena per l'attore napoletano Massimo Lopez

    • È morto Pino Giordano, ​prefetto e autore musicale

    • Morte Luca Mancini, intervista alla moglie: "Il dolore più grande è di non poter essere genitori assieme"

    • Carciofi arrostiti in strada addio, blitz delle forze dell'ordine

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento