Gioco illegale, sequestrati 13 punti scommesse

Nella maggior parte dei casi le attività venivano esercitate senza le previste autorizzazioni, tramite un collegamento ad un sito internet non legittimato sul territorio italiano. Scommesse anche in un supermercato

Centro scommesse

I finanzieri del Comando provinciale di Napoli hanno intensificato i controlli sul territorio provinciale. L'attività, eseguita con l'ausilio di funzionari dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Napoli, aveva lo scopo di verificare l'iscrizione degli esercizi nell'apposito elenco, il possesso delle autorizzazioni, l'integrità' degli apparecchi da gioco, il collegamento alla rete dei monopoli e l'identità' dei giocatori, con particolare riferimento alle sale da gioco vicine ai punti di ritrovo dei giovani.

I NUMERI - Nei primi quattro mesi dell'anno sono stati 80 gli interventi effettuati, 120 i soggetti verbalizzati e 97 denunciati all'autorita' giudiziaria competente. Sequestrati 13 punti scommesse tra esercizi ed unita' immobiliari a destinazione commerciale, 42 videopoker slot machine e numerosi supporti telematici quali pc, stampanti termiche per la produzione delle ricevute da gioco, fotocopiatrici, promemoria di scommesse telematiche e ricevute comprovanti le giocate effettuate e i relativi pagamenti.

NIENTE AUTORIZZAZIONI -  Nella maggior parte dei casi le attività venivano esercitate senza le previste autorizzazioni, tramite un collegamento ad un sito internet non legittimato ad operare sul territorio italiano e facente capo ad allibratore estero privo di concessione dell'A.A.M.S.. In un caso, l'esercizio abusivo di raccolta scommesse era stato occultato addirittura all'interno di un negozio di alimentari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

Torna su
NapoliToday è in caricamento