Botti illegali, stretta sui controlli: sei arresti

In manette in tre diverse occasioni un nucleo familiare, tre giovani, un 57enne. Tutti incensurati, nascondevano fuochi illegali di fabbricazione artigianale

Botti illegali

Entra nel pieno la lotta delle forze dell'ordine ai fuochi d'artificio illegali: ad Ercolano un intero nucleo familiare è stato arrestato dai carabinieri per detenzione di materiale esplosivo. Un 56enne, sua moglie di 49 anni ed il figlio di 25, tutti incensurati, nascondevano infatti nella cantina di casa tre ordigni esplosivi improvvisati per un peso complessivo di circa 2,5 kg, e 47 cipolle dal peso di ulteriori 10,5 kg.

Sempre nel corso di controlli sul territorio i carabinieri hanno arrestato un 19enne di Portici ed un 23enne di San Giorgio a Cremano, entrambi incensurati: a bordo di un'auto trasportavano tre batterie pirotecniche per un peso complessivo di 1,5 kg e 200 ordigni artigianali dal peso di 8,2 kg totali.
Infine, un altro 57enne di Ercolano, anch'egli incensurato è stato arrestato perché sul ballatoio delle scale della sua abitazione custodiva 13 "mortai" dal peso totale di 10,8 kg.

Potrebbe interessarti

  • Ecco perché le zanzare pungono proprio te

  • Ragno violino: come difendersi e cosa fare in caso di morso

  • Cardarelli: presto visite ed esami si prenoteranno nella farmacia vicino casa

  • Come eliminare la puzza dal tuo bidone della spazzatura

I più letti della settimana

  • Lancia la figlia dal 2° piano e si butta giù: morta sul colpo la bimba di 16 mesi

  • Fuorigrotta, tragico incidente stradale: muore una 15enne

  • Furto nel Centro Commerciale, ragazza inseguita e arrestata dai carabinieri

  • Caos in via Rosaroll, aggressione e spari: feriti due poliziotti e un cane

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 15 al 19 luglio 2019

  • Orrore San Gennaro Vesuviano, la ricostruzione dalla tragedia

Torna su
NapoliToday è in caricamento