Botti illegali, stretta sui controlli: sei arresti

In manette in tre diverse occasioni un nucleo familiare, tre giovani, un 57enne. Tutti incensurati, nascondevano fuochi illegali di fabbricazione artigianale

Botti illegali

Entra nel pieno la lotta delle forze dell'ordine ai fuochi d'artificio illegali: ad Ercolano un intero nucleo familiare è stato arrestato dai carabinieri per detenzione di materiale esplosivo. Un 56enne, sua moglie di 49 anni ed il figlio di 25, tutti incensurati, nascondevano infatti nella cantina di casa tre ordigni esplosivi improvvisati per un peso complessivo di circa 2,5 kg, e 47 cipolle dal peso di ulteriori 10,5 kg.

Sempre nel corso di controlli sul territorio i carabinieri hanno arrestato un 19enne di Portici ed un 23enne di San Giorgio a Cremano, entrambi incensurati: a bordo di un'auto trasportavano tre batterie pirotecniche per un peso complessivo di 1,5 kg e 200 ordigni artigianali dal peso di 8,2 kg totali.
Infine, un altro 57enne di Ercolano, anch'egli incensurato è stato arrestato perché sul ballatoio delle scale della sua abitazione custodiva 13 "mortai" dal peso totale di 10,8 kg.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio

  • Lutto nella moda, scompare la signora Di Fiore Settanni: era emblema dello stile caprese

  • Lutto in casa Napoli: si è spento Mistone, terzino in azzurro negli anni '50 e '60

  • Cosa ci fa una cuccia al centro di Piazza Garibaldi? La risposta

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

Torna su
NapoliToday è in caricamento