Allerta meteo per forte vento, scuole chiuse a Napoli il 12 novembre

Chiusi in via prudenziale anche parchi e cimiteri cittadini

Scuole di ogni ordine e grado chiuse a Napoli nella giornata di martedì 12 novembre. Questa la decisione del Comune in virtù dell'allerta meteo per forte vento diramata dalla Protezione Civile regionale. 

Il Comitato operativo comunale si è riunito immediatamente e per oltre tre ore ha esaminato gli aspetti tecnici della situazione, decidendo per la chiusura di parchi e cimiteri cittadini nella giornata di martedì. Anche le scuole resteranno chiuse in via prudenziale, alla luce della particolare forza dei venti nell’arco della giornata ed anche alla luce delle coincidenti previsioni meteo dei più seguiti siti del settore (come ad esempio CNR e Aeronautica Militare).

Le indicazioni

L’amministrazione comunale raccomanda, inoltre, di seguire attentamente le norme comportamentali in caso di avviso di allerta meteo per forti raffiche di vento. Eccole nel dettaglio:

- Prestare attenzione in prossimità di alberi e strutture verticali per l'eventuale caduta di rami, alberi, pali, segnaletica o impalcature e, in ogni caso, segnalare l'eventuale stabilità precaria di tali elementi anche in situazioni ordinarie, dandone comunicazione ai numeri di emergenza 112, 113, 115; 

- Assicurare stabilmente o rimuovere da finestre e balconi elementi mobili quali piante, coperture, strutture provvisorie o qualsiasi oggetto che possa essere trasportato via dal vento;

- Osservare particolare prudenza negli spostamenti, limitandoli a quanto strettamente necessario

L'allerta meteo

Nel bollettino diramato dalla Protezione Civile della Regione Campania si prevedono "venti forti di scirocco con raffiche forti o molto forti. Mare da agitato a molto agitato soprattutto al largo e lungo le coste esposte. Precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o isolato temporale, puntualmente di moderata intensità". L'allerta, di colore 'giallo', è valida fino alle ore 22,00 del 12 novembre.

La Protezione Civile segnala la necessità di monitorare le strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del moto ondoso che potrebbero determinare problemi e danni, ad esempio, al verde pubblico, ai pali della luce, alla cartellonistica stradale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella famiglia di Made in Sud: "Era da sempre nostra prima sostenitrice"

  • Un Posto al Sole, grave lutto per Luisa Amatucci: si è spenta la madre

  • Muore sulla tomba del figlio: tragedia nel cimitero

  • Scossa di terremoto nella notte: l'evento di magnitudo 2.8 nella zona flegrea

  • Terremoto, l'Osservatorio Vesuviano: "Il più forte dalla ripartenza del bradisismo nel 2006"

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 9 al 13 dicembre

Torna su
NapoliToday è in caricamento