Scoperti due opifici illegali: lavoratori in nero e clandestini

Si tratta di due imprese di Casandrino. Denunciati i titolari ed i lavoratori. Di questi, i sette senza permesso di soggiorno saranno espulsi

Opificio

A Casandrino sono stati scoperti due opifici nei quali erano impiegati 22 lavoratori a nero, di cui sette anche privi del permesso di soggiorno i quali verranno espulsi. Una delle fabbriche era totalmente illegale, sconosciuta quindi al Fisco.

I due titolari delle imprese, un italiano ed un bengalese, sono – insieme ad i lavoratori – stati denunciati: i proprietari per violazione della Bossi-Fini e per favoreggiamento all'immigrazione clandestina, gli impiegati perché lavoratori nel territorio italiano senza permesso di soggiorno.

Proseguono le indagini fiscali dirette a quantificare gli introiti non dichiarati.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Edenlandia, c'è il cronoprogramma: apertura prevista per aprile

  • Cronaca

    Torre Annunziata, crollo palazzina con 8 morti: "Divieto di dimora in Campania per un architetto"

  • Politica

    Gomorra IV, il consigliere municipale dice 'no' alla serie tv: "Basta lucrare su Napoli"

  • Cronaca

    Terremoti 2017, i dati dell'Ingv: quello di Ischia tra i più forti nel Paese

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni puntate dal 22 al 26 gennaio 2018

  • Paura sulla Tangenziale, fatta evacuare la galleria: auto esplosa

  • Calciomercato Napoli gennaio 2018: trattative, acquisti, cessioni

  • Da Gomorra al kolossal Britannia: Fortunato Cerlino "rinasce" su Sky

  • Trovato morto in casa, Quartieri Spagnoli in lutto per Francesco: "Riposa in pace O' Ninnone"

  • Cippo di Sant'Antonio, battaglia tra ragazzini e forze dell'ordine: due feriti

Torna su
NapoliToday è in caricamento