Sciopero globale per il clima: la manifestazione a Napoli

I partecipanti si sono dati appuntamento a piazza Garibaldi alle 9 per muoversi alla volta di piazza del Plebiscito

La manifestazione bloccata, foto De Cristofaro

La mobilitazione è mondiale, e Napoli è tra le città che stanno facendo la loro parte. L'obiettivo della manifestazione di oggi, cui hanno aderito in città gli studenti, le principali istituzioni e diverse sigle sindacali, è "una politica climatica più ambiziosa, a livello globale, europeo e nazionale".

"Siamo con Greta": il coro dei piccoli manifestanti

Il corteo è partito da piazza Garibaldi, con appuntamento alle 9 e arrivo alla spicciolata. Tantissimi gli studenti presenti, che si sono mossi – molti con i genitori al fianco – alla volta di piazza del Plebiscito. Presenti anziani ("Siamo convinti che oggi potrà cambiare tutto"),  e insegnanti, in gilet giallo ma - avvisano - senza riferimenti o richiami o significati particolari, ma solo perchè è ben visibile.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

I due fondatori del movimento partenopeo, un'insegnante e uno studente universitario, armati di megafono hanno dato indicazioni per lo svolgimento del cortro: no ai fumogeni, e "se doveste trovare rifiuti per strada, raccogliamoli". Una sfilata pacifica e partecipata, quindi, con le parole di Greta Thunberg – la 16enne svedese candidata a Nobel per la pace – a fare da "guida" alle istanze dei manifestanti.

Le adesioni alla manifestazione

Gli organizzatori ci tengono a sottolineare che lo Sciopero Globale è espressione di un movimento apartitico. "Svolgiamo un’azione politica nel senso che stiamo esercitando pressione dal basso verso i leader affinché mettano finalmente il cambiamento climatico al centro della loro agenda – spiegano – Ma siamo un movimento apartitico nel senso che non portiamo rivendicazioni specifiche di un partito, ma una base sociale variegata e inclusiva, unita da un’unica grande causa".

Doppio stop al corteo, poi l'arrivo al Plebiscito

I manifestanti sono stati fermati due volte dalla polizia prima di avere il via libera per raggiungere piazza del Plebiscito. A causare lo stop il fatto che quasi in contemporanea è atteso, in prefettura, il ministro dell'Interno Matteo Salvini.

Le proteste dei manifestanti | VIDEO

Dopo una prima parte di trattativa avvenuta all'esterno di Palazzo San Giacomo, un nuovo stop al corteo si è verificato a pochi metri dal Maschio Angioino su via San Carlo. Alla fine, poco dopo le 13, il Questore ha concesso ai manifestanti il passaggio.

53192831_392533714870949_7100219764825983528_n_002-2

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Napoli usa la nostra Partner App gratuita !

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Orrore in caserma, carabiniere suicida a Miano

  • Cronaca

    Dolori lancinanti all'addome: in ospedale le rimuovono una cisti di 13 kg

  • Cronaca

    Scontri Inter-Napoli, condannati sei ultrà

  • Economia

    Aumenta la tassa di soggiorno, scatta la protesta degli albergatori

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 18 al 22 marzo (giorno per giorno)

  • Terremoto, sciame sismico di decine di scosse tra Napoli e Pozzuoli

  • Napoletano esordisce a soli 16 anni in Europa League, il papà: "Ho un messaggio per De Laurentiis"

  • Piano per il lavoro Regione Campania, on line la tabella dei profili richiesti

  • Paura a Pomigliano, rapina a mano armata nell'ufficio postale

  • "Sciopero per il clima", domani in corteo anche gli studenti napoletani

Torna su
NapoliToday è in caricamento