Schiuma bianca da un tombino, i Verdi: "Inquietante"

"Ci potrebbero essere rischi per la salute dei cittadini", denuncia Borrelli

“Era già successo nel 2016, ora il problema si è ripresentato. Come tre anni fa una strana schiuma bianca, densa, ha iniziato a fuoriuscire da un tombino ad Acerra. Lungo corso Resistenza, all’altezza dell’ufficio postale, i residenti hanno assistito a questo strano e inquietante fenomeno. Occorre che l’Arpac intervenga al più presto per catalogare la sostanza ed evidenziare eventuali rischi per la salute pubblica”.

Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli commentando la denuncia social della pagina: “Volontari antiroghi di Acerra”. “In una zona che ha patito il fenomeno degli sversamenti abusivi di sostanze tossiche fatti del genere acquistano una connotazione preoccupante. Su un evento del genere non possono persistere zone d’ombra. La natura del composto e le cause della sua fuoriuscita devono essere chiarite al più presto. Esporre i cittadini a rischi per la salute anche solo eventuali è inaccettabile”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Schianto in scooter, non ce la fa il noto imprenditore stabiese. "Eri l'amico di tutti"

  • Cronaca

    Ritrovata Alessia Ciccone, era in un appartamento a Nola

  • Cronaca

    Torre Annunziata, finanzieri nel centro medico: sequestro di macchinari

  • Cronaca

    Paura a via Toledo: vigili del fuoco sul posto (VIDEO E FOTO)

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 18 al 22 marzo (giorno per giorno)

  • Napoletano esordisce a soli 16 anni in Europa League, il papà: "Ho un messaggio per De Laurentiis"

  • Gioca 1 euro su cinque numeri: vinto un milione di euro a Volla

  • Piano per il lavoro Regione Campania, on line la tabella dei profili richiesti

  • Spaventoso incendio a Castellammare, in fiamme azienda di cosmetici

  • Ritrovata Alessia Ciccone, era in un appartamento a Nola

Torna su
NapoliToday è in caricamento