Scarti tessili accatastati da 6 anni: sanzioni per 4mila euro

Sequestrati il locale adibito a deposito di rifiuti e 20 metri cubi di scarti tessili e plastici

Controlli dei carabinieri in ditta tessile. Trovati accatastati gli scarti di 6 anni. I carabinieri del nucleo investigativo di polizia ambientale e forestale di Napoli hanno denunciato il titolare di un’azienda tessile per violazioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro nonché per gestione illecita e deposito incontrollato di rifiuti.

L’uomo, un 44enne di San Gennaro Vesuviano, è acusato di non aver mai smaltito i rifiuti prodotti dalla ditta e di aver depositato in alcuni locali dell’azienda gli scarti tessili di ben 6 anni.

Sequestrati il locale adibito a deposito di rifiuti e 20 metri cubi di scarti tessili e plastici che erano stati chiusi in sacchi di plastica. Elevate anche sanzioni amministrativi per 4mila euro circa vista l’omessa registrazione dei rifiuti sul registro di carico e scarico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus a Napoli, caso sospetto al Pellegrini: ricoverato cittadino cinese

  • Virus dalla Cina, intervista al virologo: "Allarme ingiustificato. Fa più paura l'influenza"

  • Coronavirus cinese: le istruzioni del Ministero della Salute

  • Allarme Coronavirus: i medici napoletani chiamati all'aeroporto di Fiumicino

  • Allarme coronavirus, Verdoliva: "Dovesse arrivare qui lo affronteremmo"

  • Droga e bombe nascoste nel magazzino: arrestato 26enne napoletano

Torna su
NapoliToday è in caricamento