Salvini: "Ho querelato Saviano. Nessuno può dire che aiuto la mafia o che sono felice se muore un bimbo"

"Quando è troppo, è troppo", scrive su Facebook il ministro degli Interni

"Ho querelato Saviano, come promesso. Accetto ogni critica, ma non permetto a nessuno di dire che io aiuto la mafia, una merda che combatto con tutte le mie forze, o di dire che sono felice se muore un bambino. Quando è troppo, è troppo. Baci". Scrive su Facebook il ministro degli Interni e vicepremier, Matteo Salvini in relazione alle polemiche delle ultime settimane con lo scrittore Roberto Saviano sul tema dei migranti e sugli arresti dei Casamonica.

"Assassini! Ministro della Mala Vita, sui morti in mare parla di 'bugie e insulti', ma con quale coraggio? Confessi piuttosto: quanto piacere le dà la morte inflitta dalla guardia costiera libica, sua (mi fa ribrezzo dire "nostra") alleata strategica? Lei che sottolinea continuamente di essere padre, "da papà" quanta eccitazione prova a vedere morire bimbi innocenti in mare? Ministro della Mala Vita, l'odio che ha seminato la travolgerà". Così lo scrittore Roberto Saviano si era rivolto al Ministro dell'Interno Matteo Salvini dopo l'atroce fotografia che ritraeva un bambino migrante morto in mare con la madre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, grave lutto per Luisa Amatucci: si è spenta la madre

  • Lutto per l'attore Alessandro Preziosi, è morto il padre Massimo

  • Ancelotti, lo splendido post della figlia Katia: "Napoli è una mamma. Vado via piangendo"

  • Ancelotti rompe il silenzio, il messaggio sui social dopo l'esonero

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Ibra e Torreira i principali obiettivi per gennaio?

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

Torna su
NapoliToday è in caricamento