Neomelodico fa gli auguri al boss dal palco: "Torna presto libero"

Rosario Miraggio legge un biglietto consegnatogli alla festa della Madonna del Carmelo a Gragnano per Nicola Carfora, condannato all'ergastolo per omicidio

Rosario Miraggio

Mercoledì sera, in piazza Aubry a Gragnano, il cantante neomelodico Rosario Miraggio si esibisce in concerto in occasione della festa patronale della Madonna del Carmelo e alla fine della performance saluta e augura una imminente scarcerazione a Nicola Carfora, conosciuto come "Nicola ’o fuoco", boss della malavita stabiese condannato all’ergastolo 13 anni fa per l’omicidio dell'imprenditore caseario Michele Cavaliere, ucciso per non aver voluto pagare il pizzo impostogli dal suo clan.

Miraggio è anche l'autore di “La macchina 50”, brano che fa parte della colonna sonora del film "Gomorra" di Matteo Garrone.

Come riferisce Francesco Fusco in un articolo per Il Mattino, il comitato organizzatore della festa patronale avrebbe minimizzato il peso dell'accaduto dichiarando di non essersi accorto della dedica. Prima del saluto al boss, racconta ancora Fusco, qualcuno si sarebbe avvicinato a Miraggio sul palco e gli avrebbe consegnato un biglietto che il neomelodico legge al pubblico (migliaia di persone): "Dedico la prossima canzone a Nicola ’o fuoco, a cui auguro di poter presto riabbracciare tutti gli amici". E ricomincia a cantare esibendosi nel pezzo "Io canto a te".

Sgomento e gelo in piazza, fatta eccezione per qualche applauso, probabilmente degli stessi che hanno "chiesto" la dedica. In queste ore sulla vicenda indagano le forze dell'ordine che stanno verificando anche se il comitato era in possesso di tutte le autorizzazioni per la festa e le attrezzature.

I Commissari prefettizi, che hanno sostituito l'amministrazione comunale dopo lo scioglimento per infiltrazioni camorristiche, hanno invece condannato l'accaduto con parole dure affermando che la comunità di Gragnano è fatta di persone perbene che non meritano questo tipo di episodi.

Come ricorda Fusco, non è certo la prima volta che i neomelodici arrivano alla cronaca locale per qualche tipo di intreccio con la malavita organizzata, basta citare il cantante Tony Marciano, da poco arrestato nell'ambito di alcune oparazioni anticamorra o il cantante Raffaello che a Palermo qualche giorno fa ha rivolto i suoi saluti al boss Gino Abbate.
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Avatar anonimo di Gelsomina
    Gelsomina

    purtroppo siamo abituati a fare di tutta erba un fascio... i cantanti collusi ci sono ma sicuramente questo non è il caso di Rosario Miraggio... primo la festa si è svolta martedì, secondo "io canto a te" è il titolo di un album e non di una canzone, terzo la dedica non è stata fatta... sono rimasta allibbita di come i giornalisti abbiano fatto girare una notizia senza fondamente senza sapere i fatti. io in piazza c'ero i bigliettini sono arrivati ma sopra c'erano richieste di canzoni e non di saluti... prima di ifangare in nome di una persona bisognerebbe sapere i fatti e non scrivere notizie campate in aria...

  • Avatar anonimo di GIULIO
    GIULIO

    ...un titolo del genere è molto fuorviante, perché il cantante ha letto soltanto un bigliettino datogli dal pubblico...poteva non sapere a chi si riferiva...

  • Guarda che nell'articolo si parla del bigliettino eh... "Prima del saluto al boss qualcuno si sarebbe avvicinato a Miraggio sul palco e gli avrebbe consegnato un biglietto che il neomelodico legge al pubblico“

  • Avatar anonimo di ro
    ro

    Voi volete seempre infangare tutto di noi Napoletani ,Rosario Miraggio ha letto un bigliettino dove c'èra scritto quella cosa che gli era stato mandato!!!!!Vergognatevi ma perchè prima di giudicare non vi informate????

Notizie di oggi

  • Attualità

    Riti del Lunedì in Albis: a piedi fino al Santuario della Madonna dell'Arco (LE IMMAGINI)

  • Meteo

    Maltempo, allerta meteo prorogata fino a domani

  • Cronaca

    Fiamme devastano casa, muore 30enne

  • Incidenti stradali

    Pirata della strada investe due persone: paura a Pozzuoli

I più letti della settimana

  • Successo per Made in Sud: prolungato per altre tre puntate

  • Caterina Balivo posta una foto sul lungomare: insulti ai napoletani

  • "Potrei assumere subito 25 persone, ma non le trovo": l'appello dell'imprenditore napoletano

  • Allerta Meteo, parchi chiusi a Napoli nel giorno di Pasquetta

  • Napoli-Arsenal, dove vedere la partita: non ci sarà diretta in chiaro

  • Ospedale del Mare, tensione al pronto soccorso: un denunciato per danneggiamenti

Torna su
NapoliToday è in caricamento