Chalet Ciro a Mergellina, addio alla fondatrice Rosaria Fummo

Grave lutto in città

(foto Facebook "Chalet Ciro")

Un grave lutto ha colpito nelle ultime ore il mondo della ristorazione napoletana. Si è spenta, infatti, la signora Rosaria Fummo, fondatrice dello Chalet Ciro a Mergellina.

La notizia della dipartita della donna, molto nota a Napoli, è stata data dalla pagina Facebook ufficiale del noto chalet: "E’ con enorme dolore che annunciamo la perdita della nostra cara, fondatrice nonché creatrice di tutto ciò che avete provato in questi anni. Donna dalle altissime qualità imprenditoriali ed esperta indiscussa di tutte le materie prime da sempre utilizzate. E’ a lei che diciamo grazie per aver reso lo Chalet Ciro ciò che è oggi. Faremo sempre tesoro di ogni suo consiglio. Che possa guidarci da lassù con il suo sorriso. Ti salutiamo con tanto affetto. Ci mancherai tanto, Signora e per tanti, nonna, Rosaria Fummo".

Le esequie della signora Rosaria si sono tenute questa mattina presso la chiesa S. Maria del Parto e, pertanto.

Lo Chalet Ciro resterà chiuso per tutta la giornata di oggi in segno di lutto. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Orrore in caserma, carabiniere suicida a Miano

  • Cronaca

    Dolori lancinanti all'addome: in ospedale le rimuovono una cisti di 13 kg

  • Cronaca

    Scontri Inter-Napoli, condannati sei ultrà

  • Economia

    Aumenta la tassa di soggiorno, scatta la protesta degli albergatori

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 18 al 22 marzo (giorno per giorno)

  • Terremoto, sciame sismico di decine di scosse tra Napoli e Pozzuoli

  • Napoletano esordisce a soli 16 anni in Europa League, il papà: "Ho un messaggio per De Laurentiis"

  • Piano per il lavoro Regione Campania, on line la tabella dei profili richiesti

  • Paura a Pomigliano, rapina a mano armata nell'ufficio postale

  • "Sciopero per il clima", domani in corteo anche gli studenti napoletani

Torna su
NapoliToday è in caricamento