Paura in carcere, 15enne rom tenta il suicidio

La denuncia del sindacato Sappe

Un detenuto nomade di 15 anni, residente nel campo Rom di Giugliano in Campania, ha tentato il suicidio nel carcere beneventano di Airola.

Il minorenne, detenuto per il reato di scippo, è stato salvato dal tempestivo intervento degli Agenti di Polizia Penitenziaria.

La denuncia dei rappresentanti del Sappe: "Il 15enne ha tentato il suicidio nella propria cella, impiccandosi alle sbarre della finestra con un lenzuolo, ma per fortuna è stato salvato dal tempestivo intervento del poliziotto penitenziario di servizio. E' necessario intervenire con urgenza per fronteggiare le costanti criticità penitenziarie".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

Torna su
NapoliToday è in caricamento