Rom, Strasburgo revoca le misure contro l'Italia per Giugliano: "Offerti alloggi alternativi"

A presentare la richiesta dei tre cittadini bosniaci di etnia Rom

La Corte di Strasburgo ha revocato le misure urgenti richieste al Governo italiano per lo sgombero del campo rom di Giugliano in Campania.

"In base alle informazioni ricevute dallo Stato e dai ricorrenti sgomberati dal campo di Giugliano, tre cittadini bosniaci di etnia Rom e i loro dieci figli minori, la Corte ha concluso che è stato offerto loro un alloggio alternativo", è la motivazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A presentare la richiesta dei tre cittadini bosniaci di etnia Rom e dei loro figli era stata l'associazione 21 luglio Onlus, che si batte per i diritti delle minoranze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dagospia: “Stefano De Martino sta con Alessia Marcuzzi. Belen ha un fidanzato napoletano”

  • Il Cristo Velato, il capolavoro del Principe di Sansevero famoso in tutto il mondo

  • Incinta, scopre di avere il Coronavirus in ospedale a Nola prima del parto

  • Tenta una violenza sessuale in piena piazza Garibaldi: denunciato

  • Furto a casa del poliziotto morto. La moglie: “Ci hanno portato via anche i ricordi”

  • Tarro: "Ci sarà ancora qualche caso di Covid, ma non tornerà nessuna epidemia in autunno"

Torna su
NapoliToday è in caricamento