Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Fico: "Stese purtroppo sono la normalità, si deve investire su servizi sociali" | VIDEO

 

"Ho 43 anni e da 43 anni sento parlare si stese, omicidi e arresti a Napoli. Quindi non possiamo parlare di emergenza". Questo il commento del presidente della Camera Roberto Fico sui quattordici proiettili sparati nella notte in via Carbonara all'idirizzo di un ufficio. 

La terza carica dello Stato ha preso parte al dibattito su babygang e dispersione scolastica organizzato all'Orto botanico di Napoli dalla "Fondazione con il Sud" e dall'associazione Artur di Maria Luisa Iavarone, la madre del giovane Arturo. "Non esiste una soluzione unica a questo problema - prosegue Fico - Le forze dell'ordine fanno un lavoro encomiabile, ma dopo una fase repressiva bisogna trovare altre strade. Bisogna investire su scuola e servizi sociali. E' un tema nazionale, ma che deve investire anche le istituzioni del territorio".

Sulla proposta di dotare la polizia di teaser, manganelli capaci di infliggere una scarica elettrica, il presidente della Camera non si sbilancia: "Non me ne sto occupando e non ho un giudizio in merito". Fico ha parlato anche dello scandalo che ha investito il progetto Stadio di Roma, con il coinvolgimento di personalità vicine al mondo del 5 Stelle: "La corruzione ci toglie molti miliardi di euro all'anno. Gli esseri umani sono corruttibili, ma diventa fondamentale dare una risposta forte di fronte a episodi di corruzione". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento