Rissa per motivi passionali a colpi di spranghe e coltelli

È accaduto nel centro di Giugliano davanti a una chiesa. I due contendenti sono portati in commissariato e denunciati per possesso ingiustificato di arma da taglio. La vicenda

Rissa

Giugliano, pieno centro affollato. Mentre i fedeli uscivano dalla Chiesa, due persone per motivi passionali, hanno litigato con un coltello e spranghe di ferro che erano state prelevate da un vicino cantiere. Nella rissa è intervenuto anche un terzo uomo, che pero' e' scappato e si e' reso irreperibile.

Le volanti del commissariato di polizia di Giugliano sono intervenute nell'immediatezza del fatto e hanno scongiurato ulteriori gravi conseguenze per gli ignari passanti, fermando un cittadino romeno di 47 anni e un altro di 46 anni di Melito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il romeno, fermato nel mentre tentava di darsi alla fuga, è stato trovato in possesso di un grosso coltello da cucina, che e' stato sequestrato. L'italiano ha invece tentato di fuggire liberandosi di un grosso palo di ferro che aveva raccolto da un vicino cantiere edile. I due contendenti sono portati in commissariato e denunziati in stato di liberta' per violazione dell'articolo 588 del Codice penale (rissa) e per possesso ingiustificato di arma da taglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

Torna su
NapoliToday è in caricamento