Un litigio tra bambini si trasforma in maxirissa: coinvolte quaranta persone

L'episodio, avvenuto in un'area di case popolari a Rimini, ha coinvolto una famiglia rom e una proveniente da Napoli. Carabinieri a presidiare l'area tutta la notte

Una zuffa tra bambini, si è trasformata in maxirissa tra due famiglie, fronteggiatesi con bastoni e catene. L'episodio, avvenuto a Rimini in una zona di case popolari, ha visto come protagonisti una famiglia rom e una proveniente dal Napoletano.

I bambini giocavano nelle aree comuni delle case assegnate due mesi fa dal Comune. Un litigio tra loro ha coinvolto anche i genitori, da lì l'accenno di rissa.

I carabinieri del nucleo operativo sono stati costretti a chiamare in aiuto i colleghi della Questura, perché il numero dei partecipanti alla rissa era arrivato a circa quaranta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo scontro è stato evitato: l'area è stata presidiata fino alle 7 del mattino. Alla fine la famiglia napoletana ha preferito dormire in casa di parenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • Rione Sanità, muore per Covid-19 a soli 42 anni: tamponi ai familiari

Torna su
NapoliToday è in caricamento