Un fine settimana di sport violento: maxi-rissa durante Portici-Parete (Serie C di basket)

Coinvolti i giocatori delle due squadre, rissa forse innescata da alcuni insulti in tribuna. La partita è stata sospesa e sul parquet sono arrivati i carabinieri

(foto Parete Basket(

Un altro caso di sport che degenera in cronaca nera: dopo la rissa di Frattamaggiore, durante la quale i giocatori del Mondragone sono stati colpiti dai tifosi di casa nel corso dell'intervallo di una gara di Eccellenza, l'ultima notizia riguarda il mondo del basket. Come riportato da CasertaNews, infatti, la partita di serie C tra Portici e Parete si è trasformata in una maxi-rissa, che ha visto coinvolti giocatori delle deue squadre. 

Ad avere la peggio un tesserato della squadra di Portici, finito in ospedale. Partita sospesa e carabinieri sul parquet per placare gli animi. A CasertaNews il direttore del Parete Basket: "I nostri 5 tifosi sono stati insultati e spintonati da circa 50 tifosi di casa". La società casertana ha annunciato anche provvedimenti contro i suoi tesserati e ha chiesto scusa alla società del Portici. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Agguato a imprenditore navale, in manette due napoletani

  • Cronaca

    Venticinque aprile, le celebrazioni a Napoli: "Non possiamo rinnegare questa festa"

  • Cronaca

    Medico aggredito in ambulanza: dieci giorni di prognosi

  • Cronaca

    "Vai a prostituirti e dammi i soldi": ad Acerra un figlio picchia l'anziana madre

I più letti della settimana

  • Caterina Balivo posta una foto sul lungomare: insulti ai napoletani

  • Centri commerciali, apre la Birreria: l'inaugurazione/FOTO

  • "Potrei assumere subito 25 persone, ma non le trovo": l'appello dell'imprenditore napoletano

  • Allerta Meteo, parchi chiusi a Napoli nel giorno di Pasquetta

  • Tragico schianto, muore una giovane ragazza napoletana

  • "De Laurentiis, firma e ti porto Messi": la provocazione del procuratore Sundas

Torna su
NapoliToday è in caricamento