Inferno Poggioreale, algerini e napoletani si prendono a sprangate

Violenta maxi rissa nella casa circondariale, numerosi i feriti. La denuncia del Sappe

Una maxi rissa nel carcere di Poggioreale: è quanto avvenuto stamattina, al primo piano del Padiglione Milano, zona che ospita 90 dei 300 detenuti dell'intera area.

I protagonisti – circa una quarantina – si sono affrontati, armati di rudimentali bastoni, punteruoli e sgabelli. Le due fazioni erano composte da un folto gruppo di algerini e dall'altra parte da napoletani. Una sfida per la supremazia nel reparto.

A renderlo noto è stato il Sappe, Sindacato autonomo di Polizia Penitenziaria.

"La Polizia penitenziaria – ha spiegato il segretario del Sappe Campania, Emilio Fattorello – è intervenuta riuscendo a contenere i detenuti responsabili degli scontri". Mentre i feriti sono stati curati, altri partecipanti sono stati riportati in cella.

Il sindacato sottolinea che la casa circondariale di Poggioreale è sovraffollata di ben mille detenuti, e che questi a breve potrebbero in totale diventare 2400. "La situazione – sottolinea il segretario generale del Sappe, Donato Capece – si è notevolmente aggravata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella famiglia di Made in Sud: "Era da sempre nostra prima sostenitrice"

  • Brusco calo termico anche al Sud, arriva il freddo invernale

  • Controlli alla tiroide, cuore, polmoni, fertilità e ginecologici: dove farli gratis a Napoli

  • Nutella Biscuits introvabili? A Napoli arrivano i "Nicolini"

  • "Concorsone": gli elenchi degli ammessi nella categoria C

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 2 al 6 dicembre (giorno per giorno)

Torna su
NapoliToday è in caricamento