Presunte molestie sulle sue alunne: per un errore burocratico continua ad insegnare

Si tratta di un insegnante di musica di una scuola media di Portici. La Procura non aveva comunicato ad ufficio scolastico e direzione il suo rinvio a giudizio

A Portici un professore rinviato a giudizio per molestie su minori continua ad insegnare. A ricostruire la vicenda è il Mattino. Si tratta di un problema di burocrazia: a quanto pare, la Procura della Repubblica di Napoli non ha effettuato alcuna comunicazione né all'ufficio scolastico regionale né alla direzione didattica

Il docente, sposato con figli, ha 44 anni ed insegna musica da più di 20. Un anno e mezzo fa quattro alunne neanche 14enni lamentarono ai loro genitori attenzioni eccessive, poi confermate anche in Procura. Da lì il rinvio a giudizio dell'uomo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La responsabile dell'ex provveditorato agli studi e la preside della scuola media sottolineano che avrebbero sospeso l'uomo se avessero avuto notizia del rinvio a giudizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • "Il virus sta perdendo forza. Possiamo guardare con ottimismo al futuro": l'intervista a Giulio Tarro

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

Torna su
NapoliToday è in caricamento