Campania, più tumori e morti in zone con rifiuti pericolosi

Indagine dell'Istituto di fisiologia clinica del Cnr di Roma e di Pisa, pubblicata sulla rivista 'Epidemiologia e prevenzione' in occasione del convegno dell'Associazione italiana epidemiologia (Aie)

Rifiuti

Più morti, malformazioni e maggiore incidenza di tumori: questo il quadro riscontrato da diversi studi, condotti tra il 2004 e 2011, sugli abitanti della Campania che vivono vicino a rifiuti pericolosi.

Lo segnala un'indagine dell'Istituto di fisiologia clinica del Cnr di Roma e di Pisa, pubblicata sulla rivista "Epidemiologia e prevenzione", in occasione del convegno dell'Associazione italiana epidemiologia (Aie).

In particolare, per quel che riguarda le patologie oncologiche, è stata riscontrata nell'area dell'Asl Napoli 4, che comprende 35 comuni, una maggiore incidenza di cancro al polmone, fegato, testicolo, esofago, laringe, tiroide, linfoma non Hodgkin, leucemie e sarcoma dei tessuti molli nei maschi, e più casi di cancro al rene, dotti biliari, cervello, leucemia e mieloma nelle donne.

Inoltre, nei soggetti residenti vicino a siti di abbandono di rifiuti pericolosi, come riferisce Repubblica, sono stati osservati invece livelli maggiori di diossine, furani, pcb, e pbde nel latte materno.

Secondo l'Aie il trattamento in discariche controllate e in impianti moderni di incenerimento, invece, non costituisce problemi rilevanti per la salute, al netto dell'efficienza della gestione e delle tecnologie di combustione e depurazione degli effluenti.

 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Ma va?! Che disastro!!....

Notizie di oggi

  • Cronaca

    La camorra torna a sparare: due morti a Miano

  • Cronaca

    Due Van Gogh sottratti ai narcotrafficanti: la notizia fa il giro del mondo

  • Incidenti stradali

    Coppia di anziani percorre la statale contromano, grave incidente: tre feriti

  • Ponticelli

    Scoperto un "furbetto del cartellino": il giardiniere comunale faceva un altro lavoro

I più letti della settimana

  • Il super vulcano Marsili è attivo: rischio tsnunami in Campania e Calabria

  • Video hard della 19enne, il ragazzo preso di mira dalla Lucarelli: "Non sono pentito"

  • Squalo a Mergellina: era grande quasi tre metri

  • La camorra torna a sparare: due morti a Miano

  • Giallo sulla morte di un uomo: "Giunto già senza vita in ospedale"

  • Tragedia per l'aspirante Miss Italia: il padre muore in un incidente stradale

Torna su
NapoliToday è in caricamento