Campania, più tumori e morti in zone con rifiuti pericolosi

Indagine dell'Istituto di fisiologia clinica del Cnr di Roma e di Pisa, pubblicata sulla rivista 'Epidemiologia e prevenzione' in occasione del convegno dell'Associazione italiana epidemiologia (Aie)

Rifiuti

Più morti, malformazioni e maggiore incidenza di tumori: questo il quadro riscontrato da diversi studi, condotti tra il 2004 e 2011, sugli abitanti della Campania che vivono vicino a rifiuti pericolosi.

Lo segnala un'indagine dell'Istituto di fisiologia clinica del Cnr di Roma e di Pisa, pubblicata sulla rivista "Epidemiologia e prevenzione", in occasione del convegno dell'Associazione italiana epidemiologia (Aie).

In particolare, per quel che riguarda le patologie oncologiche, è stata riscontrata nell'area dell'Asl Napoli 4