Tav Afragola, la stazione dei veleni: "Individuati 53 siti di rifiuti tombati nel sottosuolo"

Lo ha confermato in una conferenza Vito Felice Uricchio, direttore facente funzioni dell’Istituto di Ricerca sulle Acque (Irsa) del Cnr. Sulla vicenda è in corso un'inchiesta della magistratura

Al di sotto della stazione Tav di Napoli-Afragola sono stati individuati 53 siti di stoccaggio illecito di rifiuti, scoperta di cui si sta occupando la Procura di Napoli Nord.

È quanto ha confermato Vito Felice Uricchio, direttore facente funzioni dell’Istituto di Ricerca sulle Acque (Irsa) del Cnr – Consiglio nazionale delle ricerche. Uricchio è intervenuto all’11mo Forum Internazionale sull’Economia dei Rifiuti del consorzio Polieco, a Ischia, sulle tecniche per il rilevamento dei rifiuti plastici.

I carotaggi dell'inchiesta

È uno studio applicato nell'area della stazione che ha permesso di individuare i 53 siti oggetto di tombamenti.

La stazione è stata inaugurata il 6 giugno 2017, con entrata in servizio effettiva cinque giorni dopo. Progettata dall'architetto Zaha Hadid e presentata ufficialmente come progetto nel 2003, è stata giudicata da Bbc e Cnn una delle migliori costruzioni al mondo del 2017.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

Torna su
NapoliToday è in caricamento