"Preoccupati per gli ex sottopassi del corso Umberto: i turisti fanno i selfie tra i rifiuti"

A lanciare l'allarme è l'associazione "Vivere il Quartiere" di Enrico Cella: "Perché non vengono rimossi?"

Foto Cella

"Gli ex sottopassi del corso Umberto, a pochi metri da piazza Garibaldi, sono paragonabili ad una discarica a cielo aperto": così Enrico Cella Presidente, dell'associazione "Vivere il Quartiere".
Secondo l'associazione il fatto che i rifiuti non vengano rimossi preoccupa i titolati degli esercizi commerciali in zona ed i residenti.

"Corso Umbero è delle più importanti strade dello shopping della città: vi sono tantissimi negozi, alberghi e nelle vicinanze la Stazione Centrale di Napoli, non può essere abbandonata al degrado – spiega Cella – La presenza di turisti è continua, ed è umiliante vedere queste persone fotografare i cumuli di spazzatura, che fanno il giro del mondo". "Perché tanto abbandono? - conclude - Chi dovrebbe controllare? Perché la spazzatura non viene rimossa? All'assessore competente è al sindaco si chiede di intervenire".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Eruzione Campi Flegrei, simulata l'evacuazione anche a Napoli

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • La migliore pizza fritta del mondo è di Melito: per celebrare il titolo pizze gratis per tutti

  • Un Posto al Sole, anticipazioni: pesanti le accuse per Diego

  • Raffica di controlli al Rione Sanità: centinaia di persone identificate

Torna su
NapoliToday è in caricamento