Chiusa la strada che porta a Ikea e Leroy Merlin: troppi rifiuti

Sversamenti fuori controllo nonostante gli interventi del Comune di Casoria, la Città Metropolitana è costretta a chiudere l'asse viario per motivi di sicurezza

Cantariello

La Città Metropolitana di Napoli ha chiuso al traffico la vecchia Strada Provinciale “Cantariello” tra Casoria e Afragola - per circa un chilometro, a partire da via San Salvatore (zona Uci Cinemas) - per motivi di sicurezza, a causa del continuo abbandono di rifiuti, fuori controllo nonostante gli interventi del Comune di Casoria.

"Nel tratto chiuso al traffico - si legge in una nota del Comune di Casoria -, sotto i piloni del grande ponte - che porta all’ipermercato “Ikea” - sorge un Campo Rom che ospita circa 150 persone, tra cui donne e bambini, in condizioni di estremo degrado. L’accampamento si sviluppa infatti a ridosso di una serie di discariche abusive utilizzate da trasportatori illegali di roba vecchia (elettrodomestici, mobili etc.), materiali edili di risulta, scarti di lavorazione di piccole industrie. Il Comitato di quartiere “Castagna”, popolosa zona residenziale alla periferia di Casoria, ha inoltre segnalato nella zona roghi tossici nelle ore notturne che rendono l’aria irrespirabile. Il Comune di Casoria ha effettuato nei mesi scorsi una serie di interventi straordinari di pulizia, rimuovendo i rifiuti lungo la vecchia Provinciale “Cantariello”, ma non si riesce purtroppo a contrastare il fenomeno diffuso degli scarichi illegali".

«Ci troviamo davanti ad una situazione di emergenza ambientale e sociale intollerabile, che il Comune non riesce ad affrontare con le sue sole forze - dice il Sindaco di Casoria Enzo Carfora -; il Ministro dell’Interno Angelino Alfano ha recentemente detto che bisogna smantellare i Campi Rom: venga allora a Casoria, e ci spieghi quali strumenti mette a disposizione delle amministrazioni locali e del territorio».

"La comunità Rom della zona “Cantariello” - si legge ancora nella nota - è stanziale da oltre dieci anni, ed è seguita dai Servizi Sociali del Comune di Casoria. Secondo l’ultimo censimento, l’accampamento ospita circa 150 persone. Grazie al servizio di scuolabus, i bambini del campo frequentano le scuole elementari e medie cittadine (a settembre ci sarà anche il primo iscritto alle superiori).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sulla chiusura del tratto di strada, a causa della presenza di rifiuti, per ordine della Città metropolitana è intervenuto anche il sindaco di Afragola, Domenico Tuccillo: "Non serve il rimpallo di responsabilità sulla chiusura della Cantariello, ma soluzioni concrete al problema", ha commentato il primo cittadino afragolese. "Dal 12 maggio del 2014 - ha aggiunto Tuccillo - ho segnalato con una lettera indirizzata al Sindaco di Casoria il problema della discarica e dell'accumulo di rifiuti sulla strada adiacente che conduce ad Afragola, per motivi di sicurezza della viabilità e di igiene. Se da una parte le notizie dell'avvio della bonifica della discarica sono confortanti, resta il problema dei rifiuti abbandonati sulla sede stradale che non è più tollerabile. La decisione della Città metropolitana di chiudere il transito rappresenta sotto questo punto di vista una misura precauzionale necessaria, rispetto alla quale tutti i soggetti interessati devono a questo punto attivarsi ciascuno per la propria parte al fine di trovare nel più breve tempo possibile una soluzione adeguata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

Torna su
NapoliToday è in caricamento