Rapine a mano armata nei quartieri collinari, in due finiscono in manette

Da tempo erano l'incubo degli automobilisti di Vomero e Capodimonte: in pochi giorni hanno rapinato telefoni cellulari, scooter, orologi e denaro

I carabinieri del nucleo operativo del Vomero, insieme a quelli del nucleo radiomobile di Napoli, hanno tratto in arresto M.E., 42enne di Miano, già noto alle forze dell’ordine e A.R., 37enne di Scampia già agli arresti domiciliari per reati contro il patrimonio. I due soggetti sono ritenuti responsabili di due rapine a mano armata perpetrate nei quartieri di Vomero e di Capodimonte, durante le quali sono stati portati via alle vittime i telefoni cellulari, gli orologi, del denaro contante e un cappellino.

Diramate le ricerche e grazie alle descrizioni fornite dalle vittime, i due sono stati rintracciati dai militari nel rione Don Guanella. Perquisite le loro abitazioni, i carabinieri hanno rinvenuto quattro smartphone, i due appena rubati e due risultati oggetto di altre rapine perpetrate nel quartiere Vomero. Ritrovate in casa degli arrestati anche le chiavi di un motoveicolo risultato provento di una rapina consumata l’11 giugno in via Solimena. Restituita la refurtiva ai legittimi proprietari, i carabinieri hanno tradotto il 37enne e il 42enne al carcere di Poggioreale .

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • "Si' propeto 'na céuza" vuol dire che...

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Possibile scambio Hysaj-Schick con la Roma?

  • Tragedia in Kenya: napoletano muore durante il viaggio di nozze

  • Morto durante il viaggio di nozze, la moglie: "Non inviate più soldi"

  • Dramma in vacanza a Mykonos, muore napoletano di 22 anni

  • Tragedia all'isola d'Elba: napoletano trovato morto nella casa in cui era in vacanza

Torna su
NapoliToday è in caricamento