Rapina nel supermercato a Fuorigrotta: la ricostruzione

L’agente di Polizia, fuori servizio, si è qualificato e ha intimato ai rapinatori di fermarsi, ma uno dei due gli avrebbe puntato la pistola contro

I rilievi nel supermercato (foto Ansa)

Emergono ulteriori dettagli sulla rapina avvenuta nella serata di sabato in un supermercato di Fuorigrotta. Le indagini della Polizia, coodinate dalla Procura di Napoli, sono ancora in corso. Ascoltato il poliziotto e altri testimoni.

Secondo la ricostruzione riportata dal Tgr Rai Campania, i due rapinatori a volto coperto hanno fatto irruzione nel market in zona Loggetta, cercando di portare via il registratore di cassa. A quel punto è intervenuto un agente di Polizia fuori servizio, che stava in quel momento facendo la spesa all'interno dell'esercizio commerciale.

L'agente si è subito qualificato, intimando ai malviventi di fermarsi, ma uno dei due ha puntato la pistola verso l'uomo. Da lì il conflitto a fuoco, con il conseguente ferimento dei due giovanissimi rapinatori, il 18enne, L. P., al torace, il 17enne ad una gamba.

Sul posto è stata rinvenuta una Beretta calibro 9 con colpo in canna e caricatore con cartucce. L'arma, secondo i primi accertamenti, sarebbe rubata.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco perché il tuo bucato non profuma

  • Tragedia nel centro commerciale, bambino di 5 anni resta mutilato

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Si chiamava Pietro e aveva solo 16 anni: è lui la vittima dell'incidente di Casoria

  • Centro Storico, giovane accasciato in strada salvato da un passante

Torna su
NapoliToday è in caricamento