Rapina a Volla: famiglia tenuta in ostaggio da cinque finti poliziotti

La banda ha portato via contanti e gioielli ed è ora ricercata. La famiglia vittima della rapina è ancora sotto shock

Cinque persone, vestite da poliziotti, si sono fatte aprire la porta di casa da una famiglia di Volla con la scusa di una presunta perquisizione: "Fate presto o sfondiamo la porta", hanno intimato all'ignaro imprenditore edile 40enne, che dopo alcuni momenti di esitazione ha accolto i finti agenti.

La banda ha tenuto in ostaggio l'uomo e i suoi familiari mentre razziava tutto quello che poteva: gioielli, denaro. Uno dei malviventi teneva sempre la pistola puntata contro il capofamiglia per evitare sorprese. Dopo circa un'ora i malviventi sono andati via e i malcapitati hanno avvisato le forze dell'ordine. Ora è caccia ai componenti della banda che potrebbero già aver compiuto azioni criminose simili negli ultimi mesi.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Cimitero di Poggioreale, ossa ammassate in un loculo lasciato aperto

    • Cronaca

      Vaccini obbligatori, l'allarme delle Asl: “Non potremo soddisfare tutte le richieste”

    • Cronaca

      Alfano a Napoli: "In bocca al lupo a de Magistris. Noi vera alternativa a sinistra ed estremisti"

    • Cronaca

      Tragedia a Frattamaggiore: donna in attesa del quarto figlio si toglie la vita

    I più letti della settimana

    • Suicida la cantante neomelodica Lucia Caruso: aveva 35 anni

    • Partorisce un bimbo, in ospedale arrivano due papà: è corsa al Lotto

    • Professionista pestato da tre rapinatori: sui social la foto dopo le violenze

    • Ristorante degli orrori a Ischia, sequestrati 130 kg di cibo avariato

    • Il suicidio della cantante neomelodica: "Addio amica mia"

    • Si lancia nel vuoto da un balcone, addio a Lucia Caruso

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento