Pistola con punta di trapano: la nuova arma dei rapinatori

L'arma è stata utilizzata per rapinare un professionista del proprio Rolex in auto a Qualiano. In manette il rapinatore di Napoli

Non c'è limite all'“ingegno” nelle attività criminali. Così anche oggi i carabinieri di Villaricca hanno fatto una scoperta che ha dell'incredibile. La nuova arma utilizzata per fare rapine a nord di Napoli è una “pistola trapano”. Una pistola al cui calcio è attaccata la punta di un trapano con del nastro adesivo. Con la punta i malviventi rompono i finestrini dell'auto dei malcapitati e poi sono subito pronti a puntargli contro l'arma e neutralizzarli costringendoli a consegnare loro tutto quello che vogliono. A nulla così serve blindarsi in auto con le chiusure centralizzate.

Una trovata già messa in atto e che nei giorni scorsi è stata utilizzata per rapinare un professionista a Qualiano in via Santa Maria a Cubito. Bottino un Rolex “Datejust” del valore di 5mila euro e poi via in sella ad uno scooter Honda. Durante la fuga l'autore della rapina, V.A., 38enne di Napoli già noto alle forze dell'ordine, è stato notato a Villaricca su via Consolare Campana dai carabinieri del posto. Sentiti i colleghi di Qualiano, si sono subito messi sulle sue tracce arrestandolo e perquisendolo. Addosso hanno trovato la nuova arma ed hanno sequestrato sia quella che lo scooter. Anche l'orologio è stato ritrovato e restituito al legittimo proprietario.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Folla in via Toledo, da Alcott c'è Oslo de "La casa di carta"

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Whirlpool, i lavoratori in corteo bloccano l'A3

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Sacchi: "Nella difesa del Napoli solo Di Lorenzo si muove in modo organico e sinergico"

  • Lutto nel mondo della medicina napoletana, muore improvvisamente Paolo Mercogliano

Torna su
NapoliToday è in caricamento