Minorenni terrorizzano e rapinano un anziano pensionato: arrestati

Il fatto è avvenuto all'esterno di un ufficio postale di Pozzuoli. I Carabinieri hanno fermato i due ragazzini poco dopo

Erano circa le 7 del mattino quando un anziano signore di Giugliano in Campania si trovava in fila fuori dall’ufficio postale di piazza San Massimo a Pozzuoli. All’improvviso alle sue spalle sono arrivati in sella a uno scooter 2 ragazzi, che lo hanno minacciato con una pistola giocattolo senza il tappo rosso, terrorizzato e poi rapinato di 15 euro, prima di darsi alla fuga.

I Carabinieri dell’aliquota radiomobile della compagnia di Pozzuoli, già di pattuglia sul territorio, hanno però raccolto la segnalazione arrivata alla centrale operativa e hanno bloccato i malfattori, mentre fuggivano a bordo dello scooter verso Monteruscello.

I militari li hanno identificati come i responsabili della rapina avvenuta poco prima e tratti in arresto. Sono entrambi di Pozzuoli: uno ha 16 anni ed è incensurato, l’altro ne ha 15 ed è già noto alle forze dell'ordine.

I due minorenni dovranno rispondere di rapina aggravata e ricettazione in concorso, poiché lo scooter che utilizzavano è risultato provento di furto.

Dopo le formalità, sono stati accompagnati presso il centro di prima accoglienza dei Colli Aminei. Sono stati posti sotto sequestro la pistola, uno scaldacollo, un casco, 2 berretti e 2 kefiah usati per coprire il viso.

La refurtiva è stata recuperata e restituita al malcapitato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • L'Amica Geniale, anticipazioni quinto e sesto episodio 24 febbraio 2020

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Chiusura Kestè, Fabrizio Caliendo: "La mia vita ha più valore dei soldi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento