Rapine a mano armata nel Nord, fermata banda di 'trasfertisti' campani

Un arresto e sei indagati a piede libero per una serie di furti e rapine commessi tra Veneto e Friuli: i sette, secondo le indagini, stavano preparando un'altra rapina a mano armata

Una banda composta da 7 persone - pluripregiudicate - è stata bloccata in Campania nell'ambito di un'indagine condotta dalla Squadra Mobile della Questura di Pordenone e finalizzata poi unitamente alle squadre mobili di Venezia, Napoli e Varese. I sette stavano - secondo la ricostruzione - pianificando una trasferta nel Nord Italia per una rapina a mano armata e sarebbero a vario titolo indagati per un furto in abitazione commesso a fine agosto a Pordenone. In quell'occasione furono prelevati quadri per un valore di 300mila euro.

A uno dei sette sarebbe poi riconducibile la rapina perpetrata ai danni di un compro oro di Venezia Mestre: in quell'occasione il rapinatore si presentò all'interno con armi da fuoco. Dalle indagini è emerso poi che il gruppo stava preparando una trasferta per una rapina a mano armata da commettere nel Nord Italia. Il capo della banda è stato arrestato a Napoli, indagati in stato di libertà gli altri sei. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento