"Scusi, quanto costa quella statua?": sferra un pugno al commerciante e scappa con il bottino

Un 45enne di Calvizzano ha rubato una statua d'argento in una gioielleria di via Toledo. Braccato dal commerciante, l'uomo lo ha colpito per poi scappare. Due carabinieri liberi dal servizio lo hanno arrestato

(foto di repertorio)

Ieri pomeriggio in una gioielleria di via Toledo ha arraffato una statua d’argento e, dopo una colluttazione con il gioielliere per assicurarsi la fuga, è fuggito lungo via Santa Brigida. Il ladro, un 45enne di Calvizzano, fuggiva tentando goffamente di nascondere la statuetta sotto la maglia ma è stato individuato da due carabinieri liberi dal servizio, allarmati dalle urla provenienti dal negozio.

I carabinieri lo hanno inseguito e dopo 100 metri lo hanno acciuffato. I militari hanno poi ricevuto la denuncia del gioielliere ricostruendo che il malfattore era entrato nel negozio fingendosi interessato alla statua in argento di un cavallo quindi, approfittando del fatto che il gioielliere stava soddisfacendo anche un’altra cliente, ha allungato un braccio nella vetrina afferrando la statua. Poi è scappato via nonostante il commerciante lo avesse quasi bloccato. Per liberarsi il malfattore gli ha sferrato un pugno sul petto e si è dato alla fuga.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 45enne è stato tratto in arresto e risponderà di rapina. Adesso attende il giudizio con rito direttissimo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • Lettera ai figli dopo la morte: "Quando la leggerete non ci sarò più"

  • Scossa di terremoto nella notte: preoccupazione nell'area flegrea

  • Igiene orale e difese immunitarie: qual è la connessione?

  • Casatiello napoletano: la ricetta di Enrico Porzio

  • Il lockdown di Valentina Nappi: "Senza mutande a casa col mio ragazzo e un pitone"

Torna su
NapoliToday è in caricamento