Rapina a mano armata in gioielleria: un ferito

Esploso un colpo di pistola alla gamba. I carabinieri hanno effettuato posti di blocco nella zona e perquisizioni

Carabinieri

Rapina con una persona ferita e un'altra contusa in una gioielleria della frazione Arpino di Casoria. Un uomo è entrato nel negozio e, per distrarre la titolare, ha chiesto che gli venissero mostrati alcuni oggetti preziosi. La titolare della gioielleria ha intuito che poteva trattarsi di un diversivo ed ha chiesto, con un cenno, aiuto al titolare di un negozio di ortofrutta vicino. Il fruttivendolo, a questo punto, ha cercato di entrare nella gioielleria ma è stato affiancato dal un complice del finto cliente, armato di pistola, che l'ha colpito in testa con il calcio dell'arma tramortendolo.

I due rapinatori, approfittando della confusione, hanno rubato alcuni oggetti preziosi e poi, in sella a un motociclo, hanno cercato di fuggire. A questo punto è sopraggiunto un collega del fruttivendolo, attirato dalle urla della gioielliera: si è avvicinato allo scooter ed ha tentato di fermare la partenza del mezzo. Il rapinatore armato, per divincolarsi, gli ha esploso un colpo di pistola alla gamba e poi è fuggito a tutto gas con il complice. Il ferito è stato trasportato nell'ospedale San Giovanni Bosco: i medici non lo hanno giudicato in gravi condizioni. In ospedale è finito anche il fruttivendolo per una contusione alla testa. I carabinieri hanno effettuato posti di blocco nella zona e ora stanno eseguendo delle perquisizioni. (Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus a Napoli, caso sospetto al Pellegrini: ricoverato cittadino cinese

  • Maximall Pompeii: 200.000 mq di attività turistico-commerciali per 1.500 posti di lavoro

  • Virus dalla Cina, intervista al virologo: "Allarme ingiustificato. Fa più paura l'influenza"

  • Coronavirus cinese: le istruzioni del Ministero della Salute

  • Allarme Coronavirus: i medici napoletani chiamati all'aeroporto di Fiumicino

  • Droga e bombe nascoste nel magazzino: arrestato 26enne napoletano

Torna su
NapoliToday è in caricamento