Fratellini rapinatori: il colpo alla farmacia è un flop. Il 18enne si fa male alla testa

Due fratelli di Torre Annunziata, 15 e 18 anni, già noti alle forze dell'ordine, sono stati arrestati per tentata rapina ai danni della farmacia. La porta era chiusa, il 18enne provò invano a sfondarla, rimediando un'emicrania

(foto di repertorio)

I carabinieri della compagnia di Torre Annunziata e della stazione di Boscoreale hanno dato esecuzione a un’ordinanza emessa dal Tribunale per i minorenni di Napoli per il reato di rapina tentata. Applicata la custodia cautelare in istituto di pena minorile a due fratelli di Torre Annunziata di 15 e 18 anni entrambi già noti alle forze dell'ordine.

I due si trovavano già a Nisida per due rapine commesse a Terzigno, il provvedimento notificato è relativo invece a una rapina tentata a Boscoreale il 22 giugno. Arrivati in sella a un motorino nero senza targa e con i volti coperti da caschi integrali, volevano mettere a segno un colpo in una farmacia di via Settetermini ma non ci riuscirono perché la porta poteva essere aperta solo dall’interno e il farmacista, scorgendo una sagoma con volto coperto e cattive intenzioni sufficientemente visibili, non aprì. Il fratello maggiore quindi provò ad entrare ma rimediò solo una testata contro la porta perché era convinto si sarebbe aperta.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Whirlpool, i lavoratori in corteo bloccano l'A3

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Raffica di overdose in pochi minuti: paura al Loreto Mare

Torna su
NapoliToday è in caricamento