Prima lo aggrediscono, poi gli prendono soldi e cellulare: arrestato uno dei rapinatori

La violenta rapina, di due extracomunitari ai danni di un altro extracomunitario, è avvenuta ieri nei pressi di via Duomo. In manette un 23enne del Gambia

La polizia ha ieri arrestato un 23enne del Gambia per rapina aggravata, avvenuta nei pressi di via Duomo, tra via Settembrini e via Foria.

Durante un controllo della zona, una pattuglia ha notato due persone che litigavano animatamente. Gli agenti sono quindi intervenuti per placare gli animi, e hanno visto che uno dei due giovani tentava di darsi alla fuga mentre l'altro, in francese, ha provato loro a spiegare di esser stato rapinato dalla persona in fuga di un cellulare e 50 euro.

Gli agenti lo hanno inseguito e fermato: 23 anni, del Gambia, aveva addosso quanto appena rubato.

I poliziotti hanno accertato che la vittima era stata aggredita da due extracomunitari che, dopo averlo bloccato e preso a calci e pugni, l'avevano derubato. Uno degli aggressori si era già dileguato prima dell'arrivo degli agenti. Mentre il bottino è stato restituito alla vittima, il 23enne è stato arrestato e condotto nel carcere di Poggioreale.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Lavori stradali, stanziati 533 milioni dalla Regione

  • Cronaca

    Piazza del Plebiscito, il giuramento degli Allievi della Nunziatella/FOTO

  • Cultura

    Alessandro Gassmann cittadino onorario di Napoli: il 17 dicembre il conferimento

  • Cronaca

    Fa pipì per strada: 25enne accoltellato alla schiena

I più letti della settimana

  • Ragazzo ferito negli scontri, il padre risponde a Salvini: "Fiero di mio figlio"

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 12 al 16 novembre 2018

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 19 al 23 novembre: matrimonio in arrivo?

  • "Sarà la più bella del mondo": svelati i dettagli della stazione metro Duomo

  • Metro Mergellina, si lancia contro un treno: muore sul colpo

  • Paura per Carmelo Zappulla, i familiari: "Ci hanno riferito che rischia la vita"

Torna su
NapoliToday è in caricamento