Era il terrore della Metro: in manette rapinatore di cellulari

Aveva appena rapinato un uomo spingendolo a terra a piazza Garibaldi e poco prima una donna a Toledo

Gli agenti dell’Ufficio prevenzione generale hanno arrestato un 49enne responsabile del reato di rapina impropria in concorso e denunciato per i reati di ricettazione e rifiuto di generalità. Ieri pomeriggio a piazza Garibaldi i poliziotti sono intervenuti nei pressi della stazione della metropolitana dove l’uomo era stato appena bloccato da una guardia giurata.

Le rapine 

Il 49enne poco prima aveva rapinato un telefono cellulare custodito nella tasca di un giubbino di un uomo. La vittima aveva provato a reagire ma il rapinatore lo aveva spinto a terra passando nello stesso tempo la refurtiva ad un complice riuscito a far perdere le proprie tracce. Quando gli agenti hanno bloccato il 49enne lo hanno comunque trovato in possesso di un altro telefono cellulare accertando che lo stesso era stato sottratto ad una donna all’interno della stazione della metropolitana di Toledo. In questo caso la vittima era stata prima spinta verso la folla accorgendosi poi nella stazione Dante di non avere più il suo cellulare. I poliziotti hanno restituito lo smartphone alla donna ed hanno arrestato ed accompagnato l’extracomunitario presso il carcere di Poggioreale.

Potrebbe interessarti

  • Ecco perché le zanzare pungono proprio te

  • Ragno violino: come difendersi e cosa fare in caso di morso

  • Cardarelli: presto visite ed esami si prenoteranno nella farmacia vicino casa

  • Come eliminare la puzza dal tuo bidone della spazzatura

I più letti della settimana

  • Lancia la figlia dal 2° piano e si butta giù: morta sul colpo la bimba di 16 mesi

  • Fuorigrotta, tragico incidente stradale: muore una 15enne

  • Furto nel Centro Commerciale, ragazza inseguita e arrestata dai carabinieri

  • Caos in via Rosaroll, aggressione e spari: feriti due poliziotti e un cane

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 15 al 19 luglio 2019

  • Orrore San Gennaro Vesuviano, la ricostruzione dalla tragedia

Torna su
NapoliToday è in caricamento