Rapina in tangenziale, assaltano un distributore di benzina: tre arresti

I malviventi sono stati arrestati grazie all'ausilio delle impronte digitali e dei sistemi di videosorveglianza

I carabinieri hanno fermato un 18enne, un 24enne e un 25enne, tutti di Miano per una rapina a mano armata consumata ai danni di un distributore di carburante sulla Tangenziale di Napoli, consumatasi il 28 gennaio scorso.

I tre rapinatori, scoperti anche con l’ausilio dei filmati di videosorveglianza, utilizzando un furgone, provento di rapina e armati di un fucile a canne mozze, avevano minacciato i due addetti a una stazione di servizio sulla Tangenziale in località Doganella razziando 1.400 euro in denaro contante e numerosi buoni benzina.

Nel corso delle indagini è stato anche rinvenuto il furgone usato per la rapina. I rilievi sullo stesso hanno portato alla scoperta delle impronte digitali dei malfattori. All’interno delle loro case sono stati inoltre trovati e sequestrati caschi e abbigliamento usati per il colpo. Il loro fermo è stato convalidato e tramutato in custodia nella Casa Circondariale di Poggioreale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Folla in via Toledo, da Alcott c'è Oslo de "La casa di carta"

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Whirlpool, i lavoratori in corteo bloccano l'A3

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Lutto nel mondo della medicina napoletana, muore improvvisamente Paolo Mercogliano

  • Sacchi: "Nella difesa del Napoli solo Di Lorenzo si muove in modo organico e sinergico"

Torna su
NapoliToday è in caricamento