Pianura, ragazzo gay pestato dopo aver partecipato al Pride

L'aggressione denunciata da Arcigay Napoli

Nuovo episodio di violenza omofoba a Napoli. A denunciare l'aggressione ai danni di un attivista di Pianura, violentemente pestato dopo aver partecipato sabato scroso al Mediterranean Pride of Naples, è Arcigay Napoli.

L’azione violenta, secondo il racconto del giovane, sembrerebbe essere stata ampiamente premeditata: di ritorno dalla manifestazione, infatti, è stato aggredito prima verbalmente e poi fisicamente da alcune persone. La sua colpa, a quanto pare sarebbe quella di essersi affacciato in mattinata per qualche secondo nudo al balcone dell’appartamento in cui alloggiava creando scandalo nella zona.

"L’intolleranza e l’odio contenuta nelle ultime esternazioni di che alcuni ministri della Repubblica – dichiara Antonello Sannino, presidente di Arcigay Napoli – stanno inevitabilmente facendo crescere la violenza e l’insicurezza nel paese, le persone lesbiche, gay, bisessuali e transessuali, ma in generale i giovani sono sempre più esposti alla violenza in un clima generale di odio costruito da una classe dirigente irresponsabile e miope".

Dal primo gennaio sono 32 i casi di omotransfobia in Italia, di cui ben 6 nell'area metropolitana di Napoli: "Ancora una volta – conclude Sannino – chiediamo una rapida discussione e approvazione della Legge Regionale contro l’omotransfobia la quale contiene azioni concrete di intervento, anche sul piano culturale e formativo, che in questo momento a nostro avviso è il livello d'intervento principale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

  • Lutto in Prefettura, muore 65enne nel giorno del suo compleanno

Torna su
NapoliToday è in caricamento