Diciannovenne accoltellato sul lungomare: allarme criminalità

Una decina di giovani hanno aggredito tre ragazzi tra sabato notte e domenica. Il più grave ferito con una arma da taglio all'emitorace sinistro. Trasportato all'ospedale Loreto Mare, è in prognosi riservata

Via Partenope

Un fine settimana da paura. Via Partenope: una decina di giovani hanno aggredito tre ragazzi trasabato notte e domenica. Nel corso dell'aggressione un 19enne è stato ferito con una arma da taglio all'emitorace sinistro ed è stato trasportato all'ospedale Loreto Mare, dove i sanitari di turno lo hanno dichiarato in prognosi riservata ricoverandolo in osservazione.

Il giovane non è in pericolo di vita. Sull'aggressione hanno avviato indagini i carabinieri della stazione di Chiaia e del nucleo operativo della compagnia Centro. Unica certezza: il gruppo violento di ragazzi è scappato a piedi lungo via Caracciolo. La vittima con il suo amico, anche loro due a piedi, erano stati attirati dalle urla di un altro ragazzo accerchiato dalla gang.

LA DENUNCIA: "POCA SICUREZZA" - Via Partenope, niente telecamere perché non c'è la manutenzione. Lo ha denunciato fino a qualche giorno fa il presidente della Prima Municipalità Fabio Chiosi. Chiosi aveva scritto al prefetto uscente Andrea De Martino, spiega la Repubblica, ma il prefetto aveva risposto che occuparsi delle telecamere era un compito del Comune. "Le telecamere per le quali tanto ci siamo battuti  -  aveva insistito Chiosi  -  e che in molte circostanze sono state preziose per individuare malviventi o per prevenire atti criminosi, sono ora soltanto un elemento di arredo urbano. Molte sono spente, perché sono scaduti i contratti di manutenzione con le ditte che le hanno installate e nessun'altra istituzione provvede a farle funzionare adeguatamente secondo il progetto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

Torna su
NapoliToday è in caricamento